Skip links
biff partners

BIFF – Biblio Farandola Fumetto

La BIFF è iscritta all’ICCU Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le informazioni bibliografiche ed è in rete SBN Servizio Bibliotecario Nazionale.

Da ottobre 2023 la Biff attraverso un Protocollo d’Intesa tra l ‘Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali di Roma Capitale e L’associazione Culturale La Farandola aps entra a far parte delle BIBLIOPINT di Tipo D.

È la prima biblioteca della Capitale, dedicata interamente al fumetto e all’illustrazione.

Per usufruire dei servizi della Biblio Farandola Fumetto (BIFF) è necessario essere regolarmente Iscritti. La tessera (GRATUITA) è valida dal momento dell’iscrizione, per tutta la durata dell’anno solare ed è rinnovabile di anno in anno.

La Biblioteca effettua il servizio di Prestito diretto ed è fornita di aule studio.

Un cospicuo patrimonio librario e documentale frutto di donazioni di collezionisti, (Renato Pallavicini e Luca Raffaelli in primis) istituzioni pubbliche, privati tra cui la Biblioteca delle Nuvole di Perugia e testate giornalistiche.

Puoi trovare la nostra collezione di volumi sul nostro catalogo:

La Biff non è soltanto – come è connaturato a ogni biblioteca – un luogo di catalogazione, conservazione e tutela di un patrimonio librario ma ambisce ad essere un centro vitale di diffusione della cultura del fumetto e dell’illustrazione aperto a tutti.

L’attività di consultazione e lettura è affiancata da un programma di incontri con autori e disegnatori, di «inviti alla lettura», di conferenze, di dibattiti, di piccoli e grandi eventi che ruotano attorno al vasto e sfaccettato mondo del fumetto, del suo linguaggio e della sua cultura. Tutti coloro – autori, disegnatori, editori, collezionisti, istituzioni e privati che vogliono contribuire con donazioni librarie all’arricchimento e all’aggiornamento del catalogo della BIFF possono farlo mettendosi in contatto con l’Associazione Culturale La Farandola.

Affinché la Biblioteca diventi un centro vitale di cultura, di incontro ma anche di piacevole svago e sano divertimento, non mancheranno «piccoli e grandi eventi e occasioni di festa». E in occasione dell’apertura della biblioteca, tali sono state le prime due edizioni di Strippando, un mondo di fumetti da collezionare che si sono svolte negli scorsi mesi di marzo e di maggio del 2016. Organizzate dall’Associazione (con il coordinamento artistico di Luca Raffaelli e la collaborazione di Bruno Monetti e Renato Pallavicini) le prime due edizioni di Strippando hanno visto una buona partecipazione di pubblico. Pubblico incuriosito dai banchetti della mostra mercato di libri, albi, giornalini, manifesti da collezionare; e pubblico attratto dalle mostre e dagli eventi che hanno accompagnato i due appuntamenti.

Nel primo Strippando al centro dell’attenzione c’è stata la bella mostra di tavole e disegni originali di Rodolfo Torti, uno dei più importanti e popolari autori di fumetti, disegnatore, tra l’altro, di molte storie di Martin Mystère. Assieme a Torti – in un affollato e vivace incontro con il pubblico – c’era Roberto Dal Prà, un altro nome celebre del nostro panorama fumettistico, sceneggiatore di molte delle storie disegnate da Rodolfo Torti, a cominciare dalla bella trilogia di libri che hanno per protagonista l’investigatore Jan Karta.

Nel secondo Strippando (svoltosi il 15 maggio) il fumetto ha mostrato la sua felice contaminazione con la canzone d’autore. Ancora una bella mostra di originali (disegni di Bambi Kramer, Riccardo Mannelli, Stefano Argentero, Pierdomenico Sirianni, Amedeo Nicodemo, Laura Scarpa e Zerocalcare) realizzati ispirandosi alle canzoni dell’album Alcuni piccoli film del cantautore Gerardo Casiello. Canzoni e disegni che sono diventati dei bellissimi video diretti dal regista Giuseppe Giannattasio.

Insomma, come vedete, attorno al fumetto si possono creare e fare tante cose. E questo è uno degli obiettivi principali che l’Associazione La Farandola si è prefissati quando ha deciso di creare la Biff. Un obiettivo che oggi appare decisamente più vicino. Seguiteci nel nostro cammino e fatevi coinvolgere dall’arte e dalla fantasia del fumetto.

Orari apertura al pubblico:

Martedì – Mercoledì – Giovedì 15.00 / 19.00

Rimane chiusa nelle ricorrenze civili e religiose e durante le operazioni di inventario del patrimonio stesso.

 È possibile organizzare visite guidate su appuntamento.

Sede: Via Pietro Romualdo Pirotta, 95 – Roma

Tel. 331.2822212 – 347.6674620 – 06.25209505

Mail: biff@lafarandola.net

Tutti coloro – autori, disegnatori, editori, collezionisti, istituzioni e privati – che vogliono contribuire con donazioni librarie all’arric­chimento e all’aggiornamento del catalogo della BIFF possono farlo mettendosi in contatto con l’Associazione Culturale La Farandola scrivendo una mail  all’indirizzo biff@lafarandola.net

Alcuni articoli

Gulp! C’è Dante in quel fumetto!

Nel settecentesimo anniversario della morte, che quest’anno non si parlasse che di Dante Alighieri era...

Romics 2024 – Laboratorio di fumetto

Saremo al padiglione 7 allo stand E23

Il tempo trascorre velocemente, noi della BIFF siamo saette!

Lo possiamo dire veramente con ironia: il nostro essere “saette” dimostra con quanta parsimonia ed...

Biff fumetti in biblioteca. I manga: una forma d’arte che parte da lontano.

Che cos’è il fumetto‭? ‬È‭ ‬un’arte che combina immagini e parole per raccontare storie che...

La Biff festeggia… 60 anni di Diabolik: L’uomo contro ogni regola

In occasione della XV edizione dicembre. Arte, abbiamo pensato di dedicare proprio al fumetto l’iniziativa...